Le profezie di Bernhard Rembort

 

 

Vi proponiamo a seguire una selezione delle profezie più significative tratte dalla raccolta, in 122 versetti, redatta originariamente da Wilhelm Schrattenholz, di vaticini attribuiti a Bernhard Rembort:

 

"Parlerò di ciò che vedo, come mi è stato rivelato dall'Onnisciente e Onnipotente, che, abbassando lo sguardo con misericordia al suo misero servo, mise l'impulso nel mio petto di cantare e narrare alle generazioni future la loro sorte e destino. [...]

[...] i chierici indosseranno abiti orgogliosi [...]

E poiché il pastore è negligente, il gregge si corromperà.

È impossibile distinguere il contadino dal conte.

L'orgoglio e la vanità del mondo non avranno eguali. Si arriverà al punto in cui non si ringrazierà più Dio per il cibo [...]

L'ingegno degli uomini creerà meraviglie, e ciò li porterà sempre più a dimenticare Dio.

Si prenderanno gioco di Dio perché pensano di essere onnipotenti, a causa delle vetture che percorrono il mondo senza essere trainate da creature viventi. Fino al punto che si calcoleranno le rotte secondo il volo degli uccelli [1].

Questo è l'orgoglio degli uomini, che ridono dei segni che il cielo dà loro. Si vedranno questi segni nell'aria e sulla terra, ma non si vorrà prenderli in considerazione. [...]

E poiché l'orgoglio, la lussuria e lo sfarzo dei vestiti [2] sono così grandi, Dio castigherà il mondo.

Sui campi pioverà veleno, causando una grande carestia nel paese, tanto che a migliaia cercheranno una casa migliore sull'acqua.

Le persone vorranno imitare gli uccelli e volare nell'aria. [...]

Vedo le madri lamentarsi. Sento il pianto degli orfani. Sento il lamento degli affamati. Quindi vedo anche il disprezzo dei profanatori di Dio.

E riconosco la caduta degli eretici con severa punizione, per aver osato, nella loro insolenza, oltraggiare Dio.

E poi credettero che le loro minuscole menti potessero comprendere i disegni di Dio Onnipotente. Perché mentre avevano il nome di Dio sulle loro labbra, nascondevano il diavolo nei loro cuori. Sebbene le persone li chiamassero angeli, presto venne il diavolo.

Volevano fondare un nuovo regno di Cristo [...] Si chiamarono servi di Dio ed erano schiavi del ventre. Servirono la lussuria e crearono una religione per i loro desideri carnali. [...]

Ma alla fine Pietro sarà offeso. Perché la longanimità del Cielo volge al termine. [...]

Questa è l'ora del sangue. La città di Colonia vedrà quindi una terribile battaglia. Qui molti stranieri vengono uccisi e uomini e donne combattono per la loro fede. E non sarà possibile evitare una terribile devastazione a Colonia, che fino ad allora era vergine. E si camminerà col sangue fino alle caviglie.

Ma alla fine sorgerà un re straniero che lotterà per la causa dei giusti. Il resto dei nemici fugge sulla betulla [3]. Qui la battaglia finale viene combattuta per la buona causa.

Gli stranieri hanno portato la morte nera nel paese. Ciò che la spada risparmierà verrà divorato dalla pestilenza. [...]

A quel tempo la Francia sarà divisa.

L’impero tedesco sceglierà un contadino come imperatore, egli governerà la Germania per un anno e un giorno. Il suo successore sarà l’uomo che il mondo ha atteso a lungo. Verrà chiamato Imperatore Romano e darà la pace all'umanità. [...]

In questo momento non ci saranno più ebrei in Germania, e gli eretici si batteranno il petto.

Seguirà un’epoca di bontà e felicità. Dio sarà lodato sulla terra e non ci sarà più guerra sull'acqua. Pertanto i fratelli fuggiti torneranno da lì con i figli dei loro figli. E vivranno in pace nella loro patria.

Le persone dovrebbero essere consapevoli di ciò che ho detto. Poiché molte avversità possono essere ribaltate dalla preghiera a Dio, il misericordioso Padre degli uomini e Gesù Cristo, sia lodato per l'eternità.

Se ora le persone mi scherniscono dicendo che sono solo un semplice menestrello, verrà comunque un tempo in cui troveranno le mie parole veritiere".

 

 

Note:

1) Il 13 settembre 2016 il quotidiano Repubblica pubblicava un articolo dal titolo Il volo degli uccelli «virtuali» ispira i futuri aerei senza motore nel quale si affermava tra l'altro: "Uccelli virtuali, le cui acrobazie in volo sono state riprodotte in un modello matematico, hanno permesso di comprendere come i veri uccelli affrontano lunghissimi viaggi delle migrazioni sfruttando i flussi d'aria turbolenti. Il risultato getta le basi per aumentare l'autonomia dei futuri aerei senza motore".
2) Probabilmente qui si fa riferimento alle stravaganti creazioni degli stilisti di oggi che, senza vergogna, sempre più propongono costosissimi quanto scandalosi capi di abbigliamento, all'insegna della ricerca esasperata dell'eccesso, nell'esaltazione della nudità e dell'ambiguità sessuale.
3) La «betulla» o il «paese della betulla» è il territorio della Germania conosciuto oggi come Westfalia. Molte altre profezie parlano di questa battaglia; alcune profezie fanno cenno anche a una precedente battaglia che avrà luogo a Colonia.

 

 

Fonti:

"Spiel-Bähn, der Prophet. Die merkwürdigste Prophezeihung auf unsere Zeit und Zukunft", Wilhelm Schrattenholz, ed. 5, Habicht, Bonn 1849;
"Das steht der Welt noch bevor", Anton Angerer, Mediatrix-Verlag, 2001;
"The Prophets And Our Times" di Padre Gerald Culleton, Tan Books;

"Catholic Prophecy" di Yves Dupont, Tan Books;
"Trial, Tribulation and Triumph" di Desmond A. Birch, Queenship Publishing;
Sito Web: touteslespropheties.net

 

Consulta anche le note biografiche su Bernhard Rembort

 

A cura di Profezie per il Terzo Millennio - dicembre 2019
Condizioni del copyright sui contenuti di questa pagina


 

Ritorna alla pagina principale